Regolamento interno

Art.1

La finalità della Scuola è la formazione di "Specialisti in Psicoterapia cognitiva e comportamentale dell'età evolutiva". Il titolo finale rilasciato è equipollente al corrispondente titolo di specializzazione universitaria ai fini dell'esercizio dell'attività psicoterapeutica.

Art.2

La Scuola è gestita dal “Centro Serapide” S.p.A. per gli aspetti economico-amministrativi attraverso l’Amministratore Delegato (A.D.) del Centro. L’A.D. o il designato nomina:

  • il Direttore Scientifico;
  • il Coordinatore Scientifico;
  • la Segreteria.

Art.3

Il Direttore Scientifico e il Coordinatore nominano gli Organi della Scuola di seguito indicati:

  • Comitato Scientifico;
  • Collegio dei Docenti.

Art.4

Funzione degli Organi della Scuola
1) Il Direttore Scientifico:

  • nomina il Collegio dei Docenti dopo averlo sottoposto all'approvazione del Comitato Scientifico,
  • predispone, unitamente ai Coordinatori, il programma annuale secondo le indicazioni del Comitato Scientifico;
  • presiede le Commissioni d’Esame;
  • riferisce al Gestore tutte le necessità di acquisto di attrezzature ed altro materiale indispensabile alla Scuola;
  • riferisce al Comitato Scientifico richieste del Collegio dei Docenti;

2) Il Coordinatore:

  • coordina e controlla l’organizzazione generale;
  • predispone gli orari e la modalità di attuazione dei programmi della didattica, della formazione personale e dei tirocini,
  • inoltra le richieste del Collegio dei Docenti;
  • predispone la sostituzione di eventuali docenti assenti;
  • ascolta periodicamente le richieste degli allievi e dei docenti;
  • inoltra al Direttore Scientifico e al Comitato Scientifico le necessità per l’attuazione del programma nei suoi vari aspetti;
  • partecipa con il Direttore Scientifico alla Commissione di ammissione e di esame finale.

3) La Segreteria:

  • espleta compiti di accoglienza, di informazione, amministrativi, organizzativi ed esecutivi per il funzionamento della Scuola;
  • inoltra al Gestore le richieste di acquisti.

4) Il Comitato Scientifico:

  • presenta ogni anno al Ministero una relazione illustrativa sull’attività scientifica e didattica svolta nell’anno immediatamente precedente e sul programma per l’anno successivo;
  • garantisce la coerenza scientifica tra il modello formativo proposto e la sua effettiva realizzazione;
  • verifica il possesso delle competenze e delle conoscenze e la rilevanza scientifico-professionale dei singoli docenti;
  • dà indicazioni al Direttore e ai Coordinatori per la preparazione dei programmi del corso e li approva;
  • approva il Collegio dei Docenti;
  • nomina la Commissione di ammissione alla Scuola;
  • predispone i colloqui di ammissione ed eventuali prove;
  • nomina la Commissione d’esame;
  • conferisce i diplomi alla fine del corso;
  • coordina il lavoro delle diverse sedi per garantire uniformità e coerenza col modello teorico-concettuale e scientifico proposto.

5) Il Collegio dei Docenti è un organismo consultivo rappresentato dai Docenti del Corso.

Art.5

Il Direttore ed il Coordinatore partecipano alle sedute del Comitato Scientifico per l’attuazione, ciascuno per le proprie competenze, delle decisioni e delle indicazioni dello stesso.

Art.6

Il Corso si articola in quattro anni durante i quali vengono svolte:

  • lezioni teoriche generali e di approfondimento specifico dell’indirizzo metodologico teorico-culturale seguito;
  • formazione pratica coerente all’indirizzo psicoterapeutico adottato con specifici momenti formativi e supervisione delle psicoterapie attuate dagli allievi;
  • tirocinio in Strutture pubbliche o private accreditate.

Art.7

Il numero di posti disponibili per anno è 20. Coloro che desiderano iscriversi alla Scuola dovranno presentare domanda in carta libera al Direttore Scientifico con allegato curriculum. Sono ammessi alla Scuola coloro che sono in possesso di laurea in Psicologia ed iscrizione al relativo Albo o di laurea in Medicina e Chirurgia ed iscrizione al relativo Albo. E’ ammessa l’iscrizione sub-condizione per coloro che sono in procinto di superare l’esame di stato. L’ammissione dei candidati viene effettuata attraverso colloquio motivazionale e valutazione dei titoli. Nel caso che le domande di iscrizione superino il numero dei posti disponibili èt prevista una prova scritta supplementare al fine di acquisire informazioni aggiuntive utili a stilare una graduatoria relativa alle attitudini dei candidati.

Art.8

Il candidato ammesso alla Scuola dovrà allegare alla domanda e presentare in Segreteria i seguenti documenti:

  • Certificato di laurea o copia autenticata dello stesso;
  • Certificato di iscrizione all’Albo. I neolaureati potranno essere ammessi alla Scuola purché conseguano l’abilitazione all’esercizio professionale entro il primo trimestre dalla data di inizio del Corso, presentando in Segreteria il certificato di iscrizione all’Albo;
  • ogni documentazione utile a comprovare il proprio livello scientifico-professionale;
  • dovrà inoltre versare la prima rata della quota di iscrizione di € 900,00.

Art.9

Gli allievi dovranno versare una quota annua di € 3.400,00 che potrà essere suddivisa in cinque rate (meno la quota di iscrizione di 900,00€). In caso di rinuncia durante lo svolgimento del Corso di lezioni, sarà dovuta l’intera quota dell’anno in corso. Per documentati motivi, se validati dal Comitato Scientifico, la frequenza del Corso può essere sospesa per un periodo non eccedente l’anno accademico e ripresa, senza ulteriori oneri, per il periodo di assenza.

Art.10

Gli allevi saranno valutati annualmente da una Commissione d’esame nominata dal Comitato Scientifico e composta da almeno tre docenti di cui un tutor e della quale fanno parte il Direttore ed il Coordinatore ed un componente del Comitato Scientifico. Il passaggio all’anno successivo prevede il superamento delle prove previste. Coloro che non superano l’esame potranno ripeterlo una sola volta. La valutazione è espressa in trentesimi per ciascun insegnamento teorico, pratico e per il tirocinio. Alla fine del quarto anno la valutazione riguarderà le attività dell’intero iter formativo relative alla teoria, alla formazione personale ed al tirocinio e sarà effettuata attraverso esami orali e la discussione di un elaborato scritto riguardante casi clinici seguiti dall’allievo.

Art. 11

Gli allievi che avranno superato gli esami, le valutazioni in itinere e finali riguardanti la preparazione teorico-clinica e che avranno ricevuto un idoneo giudizio relativo alla formazione personale, conseguiranno il diploma finale di Specialista in Psicoterapia ad orientamento cognitivo e comportamentale per i disordini dell’età evolutiva.